Summary readings – giugno 2017

Buongiorno lettori, in questi mesi ho letto ben sette libri, tra cui una rilettura. Li ho letti tutti in ebook e uno solo cartaceo.

I primi due libri che ho letto sono stati “Il cavaliere d’inverno” e “Tatiana ed Alexander” di Paulina Simons. Su entrambi non mi soffermo in quanto ho pubblicato la recensione sul blog, la trovate cliccando sulle immagini.

 

Risultati immagini  Risultati immagini

 

Il terzo libro che ho letto è stato “Lui vuole me” di Ava Lohan. Questo libro è auto conclusivo, ma l’autrice lo ha riscritto dal punto di vista del protagonista maschile con il nome di “Io voglio lei”. Stiamo parlando di un romanzo erotico in cui c’è una ragazza che sta per farsi suora. Credo che questo basti a dire che non è il solito libro erotico. Mi è piaciuto abbastanza, un po’scontato il finale, ma va bene lo stesso. Il secondo libro non ho intenzione di leggerlo,la storia per me si è già conclusa.

Risultati immagini
Il quarto libro che ho letto è molto piccolo appena 50 pagine in formato ebook e sto parlando di “una notte senza fine di Witheney G.”. L’ho letto molto velocemente e non c’è molto da dire,ti lascia con un finale in sospeso ;infatti sono corsa a leggere il secondo libro. Quindi il quinto  che ho letto in questo mese è stato “non sarà un avventura” che non è molto più lungo del primo e anche questo ti lascia in sospeso. Per il momento non ho letto il terzo, ma ho assolutamente intenzione di farlo. Nel complesso mi sono piaciuti ma troppo veloci,alcune scene vengono descritte in due righe e poi saltate; da quello che ho capito il terzo è un pochino più corposo dei primi due e spero mi dia più soddisfazione leggerlo!

Risultati immagini  Risultati immagini

L’ultimo libro che ho letto in ebook invece è stato “Succede” di Sofia Viscardi; per chi non la conoscesse è una youtuber italiana. Il libro mentre lo leggevo  mi stava piacendo,ma dopo averlo terminato mi sono resa conto che non mi è rimasto niente di niente. Quindi è bocciato per me!

Risultati immagini

Infine ho fatto una rilettura del primo libro della trilogia di Erika Johansen, e sto parlando di ” The queen of the tearling”. L’ho riletto in vista dell’arrivo del terzo e ultimo libro,a luglio inizierò a rileggere il secondo e infine il terzo. Vi lascio la recensione di entrambi!

Bene,questi sono state le mie letture del mese; questa non è un articolo che scrivo spesso, però visto che ho saltato le mie solite rubriche ho deciso di fare un riassunto di fine mese! E voi quali libri avete letto? Fatemelo sapere nei commenti!

 

Alla prossima,

Blue

Recensione- Tatiana e Alexander di Paulina Simons

Buongiorno lettori sono tornata con una nuova recensione, continuiamo con la trilogia di Paulina Simons. Questa volta vi parlerò del secondo libro, leggerete solo la mia opinione in merito, non mi esprimerò sulla trama oltre quella data dalla casa editrice stessa; in questo modo anche chi non ha letto il primo non troverà spoiler considerevoli. Buona lettura!

Titolo: Tatiana e Alexander

Autore: Paulina Simons

Pagine: 720

Edizione:  BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

Prezzo: 11.00 €

Valutazione: ★★★✩✩

Trama: Né la guerra né i 900 giorni dell’assedio di Leningrado sono riusciti a distruggere il grande amore tra Tatiana e Alexander. Ora lei si ritrova sola in America con Anthony, il loro bambino appena nato: le hanno detto che Alexander è morto, ma nel profondo sente che non può averla abbandonata per sempre. Infatti il giovane ufficiale è vivo, anche se nella disperata condizione del prigioniero: caduto nelle mani della famigerata polizia di Stalin, sopravvive tra orribili sofferenze e torture nell’attesa di essere giustiziato come traditore e spia. Eppure Alexander non ha perso la speranza, perché sa che da qualche parte, in America, Tatiana e il figlio che non ha mai conosciuto lo stanno aspettando. Così Tatiana e Alexander continuano a vivere l’una all’insaputa dell’altro, divisi da un oceano, aggrappati al ricordo del loro amore che è riuscito a sconfiggere l’inverno russo e la fame, a sfuggire alle bombe della guerra. E che non può finire.

 

RECENSIONE

Allora devo dire che il secondo mi è piaciuto più del primo, ma non cosi tanto e adesso vi spiego il perchè. Questo libro mi ha dato la possibilità di conoscere meglio il passato del protagonista Alexander, tutto ciò che viene accennato nel primo libro, ma questa volta dal punto di vista di chi le ha vissute. Viene descritta tutta la sua storia, dall’arrivo in Russia, l’iscrizione nell’armata rossa, l’incontro con  Dasha ma sopratutto quello con Tatiana. Questa è stata la mia parte preferita perchè mi ha permesso di conoscere i veri sentimenti di Alexander e il loro percorso. Fino al punto che la storia si ricollega a fatti ed eventi che vengono già narrati nel primo libro. In alcuni casi mi ha aiutato ad avere un quadro completo della storia, ma tutto il resto ha reso la trama noiosa e molto lenta, alcuni spezzoni li ho saltati completamente perchè li conoscevo già. A questo saltò nel passato si uniscono gli eventi del presente di entrambi i protagonisti che si scambiano all’inizio di ogni capitolo con riferimenti al luogo e anno. Di nuovo per alcuni punti la storia  è stata protratta tantissimo; la Simons dovrebbe imparare a tenere solo l’essenziale.

Per favore,basta. Niente più pensieri. Niente più desiderio. Niente più amore. Per favore, basta cosi.

 

Ci sono state invece le ultime duecento cinquanta pagine che ho letto molto velocemente perchè erano scritte benissimo, nessun ritorno al passato, vediamo un evolvere dei personaggi e lo fanno quasi in senso opposto come se andassero in due direzioni diverse. L’ho trovato però giusto come progressione, ciò che mi ha lasciato perplessa è stato il finale; si è svolto troppo velocemente, secondo me qui avrebbe dovuto aggiungere quelle pagine in più di cui vi ho parlato prima. Niente da fare per il momento resta un grande forse, non ho intenzione di leggere il terzo adesso vedrò più avanti se decidere di completare la trilogia o meno.

 

 

Alla prossima,

Blue

 

 

5 cose che…-5 libri di cui non mi è piaciuto il finale

Buongiorno lettori sono tornata con la rubrica 5 cose che. Questa volta vi parlerò di libri di cui non mi è per niente piaciuto il finale! Iniziamo subito!

1)Allegiant di Veronica Roth

Chiunque abbia letto la trilogia di Divergent o ne abbia sentito parlare, sa come finisce ovvero di m****. Vi ho parlato già in quache tag che è stato l’unico libro che io abbia mai letto che finisce in questo modo. Mi ha sconvolto e continua tutt’ora a sconvolgermi!

 

I prossimi quattro libri, il motivo è praticamente lo stesso volevo e voglio ancora sapere quello che avviene. Ho sempre odiato i finali in sospeso che ti fanno immaginare a te come continua, sopratutto quando parliamo di saghe o trilogia dove ti affezioni ai personaggi e hai bisogno di sapere. Oppure anche quando ti lasciano il capitolo finale ambientato tot anni dopo e l’unica cosa che ti chiedi ‘è come ci sono arrivati a questa conclusione?’

 

2)Dopo di te di Jojo Moyes 

Libro letto da pochissimo, il finale totalmente in sospeso neanche il capitolo finale!

3)Green di Kerstin Gier

4)Requiem di Lauren Oliver

5)Hunger Games- il canto della rivolta di Suzanne Collins

Il capitolo ambientato 15 anni dopo mi ha lasciato l’amaro in bocca, io volevo sapere cosa succedeva tra Katniss e Peeta; mi sono consolata però con una fan fiction fantastica su efp scritta da due ragazze che adoro alla follia!

 

 

 

 

 

 

 

 

E i vostri finali peggiori quali sono? Fatemelo sapere nei commenti!

Alla prossima

Blue

Recensione- Il cavaliere d’inverno di Paulina Simons

Buongiorno lettori sono tornata con una nuova recensione,non ne faccio una da un bel pò di tempo ormai. Come si capisce dal titolo vi parlerò del cavaliere d’inverno di Paulina Simons; ebbene si, ci sono cascacata anch’io ma non mi ha convinto al cento percento. Questo è il primo libro di una trilogia seguito da Tatiana e Alexander e il terzo Il giardino d’estate. Va bene non vi spoilerò niente leggete e basta!

Titolo: Il cavaliere d’inverno

Autore: Paulina Simons

Costo: 10.00 €

Edizione:  BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

Anno: 2000

Pagine: 700

Valutazione: ★★✩

Trama:Leningrado, 1941. In una tranquilla sera d’estate Tatiana e Dasha, sorelle ma soprattutto grandi amiche, si stanno confidando i segreti del cuore, quando alla radio il generale Molotov annuncia che la Germania ha invaso la Russia. Uscita per fare scorta di cibo, Tatiana incontra Alexander, un giovane ufficiale dell’Armata Rossa che parla russo con un lieve accento. Tra loro scatta subito un’attrazione reciproca e irresistibile. Ma è un amore impossibile, che potrebbe distruggerli entrambi. Mentre un implacabile inverno e l’assedio nazista stringono la città in una morsa, riducendola allo stremo, Tatiana e Alexander trarranno la forza per affrontare mille avversità e sacrifici proprio dal legame segreto che li unisce.

 

RECENSIONE

In una mattinata di giugno profumato di gelsomino,una ragazza di nome Tatiana di solo diciassette anni dormiva l’ultimo sonno di un intrepida giovinezza; poiché quella stessa mattina la radio annuncia che Hitler ha attaccato la Russia. Tatiana Georgievna non si rendeva conto del pericolo, nata e cresciuta in una Russia comunista e convinta che nessuno,neanche Hitler poteva sconvolgere il paese. Ma diventa consapevole del suo errore quando va alla ricerca di viveri e non ne trova poiché tutti stavano cercando di accumulare più provviste possibili. In quella stessa giornata un solo sguardo con il ragazzo più bello che abbia mai visto farà cambiare le sue priorità. Quello stesso ragazzo che poi scoprirà chiamarsi Alexander,un soldato dell’armata russa, le sconvolgerà la vita coinvolgendola in una serie di segreti e follie che la faranno innamorare perdutamente!

 

Ho iniziato a leggere questo libro con aspettative altissime che purtroppo per alcuni aspetti sono state deluse. All’inizio mi ha coinvolto moltissimo,come viene sviluppato il loro rapporto,la chimica e la complicità che si crea è stupenda. Però poi si entra a tutti gli effetti nella storia del romanzo che nasce come uno storico e quindi ritroviamo la guerra,la morte,la fame perenne e ci soni pochissimi momenti che ti permettono di respirare e uscire da un clima molto pesante. La storia sotto il mio punto di vista può essere divisa in quattro momenti il secondo l’ho trovato davvero lento e lungo, un taglio di una cinquantina di pagine avrebbe alleggerito il tutto. Nella terza parte invece ritorna a piacermi, ritrovo i personaggi affiatati e complici. L’amore tra i due protagonisti diventa molto più passionale e sensuale, alternato a momenti di vero e puro romanticismo. Tutto si dissolve nella quarta parte che mi ha lasciata l’amaro in bocca; in qualche modo mi aspettavo quello che succede ma allo stesso tempo non volevo che accadesse. Sinceramente non ho trovato la storia cosi travolgente come dicono in molti,si c’è stata la prima parte che è stupenda e il momento centrale ma il resto non mi è piaciuto tranne alcune scene e momenti sparsi.

«Ho trovato il vero amore sulle rive del Kama.»
«Io l’ho trovato in via Saltjkova-Scedrina, mentre mangiavo il gelato seduta su una panchina.»
«Non mi hai trovato Tatia. Non mi stavi neanche cercando. Sono io che ti ho trovata.»
Lunga pausa.
«Tu mi ….stavi cercando?»
«Da una vita».

Per quanto riguarda i personaggi il punto di vista è quasi sempre quello di Tatiana alternato raramente a quello di Alexander. Tatiana mi è apparsa subito come un personaggio molto forte e coraggiosa per la sua giovane età( che sarebbe anche la mia tra l’altro). Per quanto riguarda Alexander è un  personaggio strutturato benissimo;mi ha affascinato tantissimo la sua storia e il suo approccio alla vita anche se non condiviso in pieno ne da me ne dalla stessa protagonista. 

Invece i personaggi secondari li ho odiati tutti, ad esempio la sorella di Tatiana appare come una ragazza davvero stupida ed egoista;mentre il migliore amico di Alexander è una persona spregevole, a qualunque costo lui deve sopravvivere, non gli importa chi colpisce o lascia indietro, basta che lui salvi.

In definitiva non so se consigliarvi o meno questo libro, per il momento, credo che sarò in grado di dare un giudizio più giusto quando avrò finito di leggere l’intera trilogia. Come sempre fatemi sapere cosa ne pensate!

 

CONSIGLI DI BLUE

-Consiglio questo libro:

-Genere: Narrativa straniere/romanzo storico/rosa

-Frase importante: ” Tornare indietro era impossibile.
Andare avanti era impensabile.”

 

Altre opere dell’autore:

  • Tatiana & Alexander
  • Il giardino d’estate
  • La casa delle foglie rosse
  • Una valigia piena di sogni

Alla prossima,

Blue

 

5 cose che… 5 libri che vorrei leggere quest’anno

Buongiorno a tutti…si, sono viva; nell’ultimo mese sono letteralmente scomparsa,ecclissata, evaporata..ma non sono morta ci sono ancora. Ho passato l’ultimo periodo impegnata con la scuola praticamente sempre anche il pomeriggio, quindi trovare anche dieci minuti è sto impossibile. La cosa più bella di tutte è che quando trovavo un pò di tempo libero, non mi veniva nessuna voglia di scrivere quindi direi perfetto!

Ora sono tornata con la rubrica 5 cose che , questa volta vi parlerò dei libri che ho intenzione di leggere quest’anno!

1)The fate of the Tearling di Erik Johansen

 Ho letto il primo libro, il secondo e voglio assolutamente leggere il terzo. So che già è uscito sto evitando qualsiasi spoiler perchè voglio godermelo dalla prima all’ultima pagina!

Trama:In meno di un anno Kelsea Glynn, dall’adolescente impacciata che era, è diventata una sovrana sicura di sé. Mentre maturava nel suo ruolo di regina del Tearling, questa giovane testarda e lungimirante ha trasformato il regno intero. Nel suo tentativo di eliminare corruzione e vessazioni e riportare giustizia si è fatta numerosi nemici, in patria e nei territori confinanti: il più terribile di tutti è la Regina Rossa, che non si è fatta scrupolo di rivolgere il suo esercito contro il Tearling. Per proteggere la sua gente da un’invasione devastante, Kelsea ha compiuto una scelta incredibile: si è consegnata coi suoi zaffiri magici al nemico, lasciando il trono a Mazza Chiodata, fidato comandante della sua guardia personale, cui ha affidato il ruolo di reggente. Questi, però, non ha alcuna intenzione di arrendersi fino a quando non sarà riuscito a salvare coi suoi uomini la regina, ora prigioniera nel Mortmesne.

 

2)Illuminae di Amie Kaufman

Ho nella mia wish list questo libro da quando è uscito,mi incuriosisce tantissimo e spero che quest’anno riuscirò a leggerlo!

Trama: quel giorno, quando si è svegliata, Kady pensava che rompere con Ezra sarebbe stata la cosa più difficile da affrontare. Poche ore dopo il suo pianeta è stato invaso. Anno 2575: il cielo di Kerenza, un pianeta poco più grande di un granello di sabbia coperto di ghiaccio e sperduto nell’universo, si oscura all’improvviso. Tra le esplosioni e le urla degli abitanti terrorizzati, una squadra d’assalto della… una potente corporation interstellare, dà inizio all’invasione. Ed Ezra e Kady, che si rivolgono a malapena la parola, sono costretti a cercare insieme una via di fuga. Alcuni giorni dopo, però, un mortale… mutante inizia a diffondersi a bordo di una delle navi sulle quali si trovano i due ragazzi e gli altri superstiti. Come se non bastasse, AIDAN, l’intelligenza artificiale che dovrebbe… pare essersi trasformato nel nemico. E nessuno dei militari incaricati delle operazioni di salvataggio sembra intenzionato a spiegare ciò che sta accadendo. Quando Kady riesce ad accedere a… strettamente riservate, le è subito chiaro che l’unica persona che può aiutarla è anche l’unica con la quale pensava non avrebbe più avuto nulla a che fare.

Ho nella mia wish list questo libro da quando è uscito,mi incuriosisce tantissimo e spero che quest’anno riuscirò a leggerlo!

3)Passenger di Alexandra Bracken

Risultati immagini

Quando è uscito credevo che era legato al film passenger, cosa che non è ma il tema è fantastico. Viaggi nel tempo, ho detto tutto!

Trama: In una terribile notte, la giovanissima Etta Spencer perde tutto quello che conosce e ama. Catapultata all’improvviso in un mondo sconosciuto, ha un’unica certezza: non ha viaggiato per chilometri, bensì per secoli. La sua famiglia, infatti, possiede la capacità di viaggiare nel tempo. Un’abilità di cui lei ha sempre ignorato l’esistenza. Fino a ora. Passeggera a sorpresa su una nave nel bel mezzo dell’oceano, e disposta a tutto per ritornare alla propria epoca, Etta inizia una straordinaria avventura attraverso secoli e continenti, in compagnia di Nicholas, giovane capitano della nave, alla disperata ricerca di un oggetto misterioso e di inestimabile valore, in grado di salvare il suo futuro. Ma i tentativi di Etta per trovare la strada di casa non fanno che trascinarla sempre più a fondo. Per sopravvivere dovrà imparare a navigare tra spazio e tempo, tradimento e amore.

 

 

4) La verità sul caso Harry Quebert di Joel Dicker

Risultati immagini

Aspetto di leggere questo libro da anni, spero che quest’anno sia la volta buona!

Trama: Estate 1975. Nola Kellergan, una ragazzina di 15 anni, scompare misteriosamente nella tranquilla cittadina di Aurora, New Hampshire. Le ricerche della polizia non danno alcun esito. Primavera 2008, New York. Marcus Goldman, giovane scrittore di successo, sta vivendo uno dei rischi del suo mestiere: è bloccato, non riesce a scrivere una sola riga del romanzo che da lì a poco dovrebbe consegnare al suo editore. Ma qualcosa di imprevisto accade nella sua vita: il suo amico e professore universitario Harry Quebert, uno degli scrittori più stimati d’America, viene accusato di avere ucciso la giovane Nola Kellergan. Il cadavere della ragazza viene infatti ritrovato nel giardino della villa dello scrittore, a Goose Cove, poco fuori Aurora, sulle rive dell’oceano. Convinto dell’innocenza di Harry Quebert, Marcus Goldman abbandona tutto e va nel New Hampshire per condurre la sua personale inchiesta. Marcus, dopo oltre trent’anni deve dare risposta a una domanda: chi ha ucciso Nola Kellergan? E, naturalmente, deve scrivere un romanzo di grande successo.

5)L’uomo in fuga di Stephen King

Risultati immagini

Vorrei iniziare a leggere qualcosa di Stephen King e la trama mi ispira tantissimo, solo che ogni volta che lo cerco in libreria ci sono tutti i libri di King tranne questo!

Trama: Ben Richards decide di partecipare alle selezioni per “L’Uomo in fuga”, un sadico e famosissimo show televisivo in cui il protagonista, braccato dai cacciatori della Rete e da chiunque lo riconosca, guadagna cento dollari per ogni ora di sopravvivenza e, se è fortunato ed è ancora vivo allo scadere dei trenta giorni concessogli, un miliardo di dollari. Ben, che vuole quei soldi per curare la figlia malata, supera le selezioni…

 

 

 

 

 

 

Alla prossima,

Blue

Nella mia libreria #1

Buongiorno lettori sono tornata dopo un mese di assenza in cui, non so che mi è preso, non avevo per niente voglia di scrivere niente o di aggiornarvi, zero totale. Però adesso rieccomi sperando di tornare a rispettare il mio calendario della settimana. Questo articolo è il primo di questo genere sul blog che riguarderà i nuovi libri che sono entrati a far parte della mia libreria, ovviamente mi riferisco solo a i cartacei.

Giovedi scorso sono andata per la prima volta ai mercatini dell’usato e ho comprato quattro libri; vi sembreranno pochi ma non acquisto mai più di un libro alla volta quindi un record. I primi che ho preso sono stati Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo: il ladro di fulmini e il mare dei mostri di Rick Riordan quindi il primo e il secondo della saga principale. Sono andata ai mercatini per cercare proprio questi libri, speravo di trovare anche il terzo, ma non c’era quindi ci tornerò presto. Ho sempre voluto leggere la saga, per un periodo ho pensato di farlo in inglese ma ho rinunciato. Sono tutti e due in copertina flessibile al prezzo di copertina di 13€, ma li ho pagati 4€ l’uno.

Gli altri due che ho preso invece da una bancarella di libri a 3 e 5 euro e ce ne erano un sacco che mi piacevano e alla fine ho scelto: Da qui vedo la luna di Maud Lethielleux, parla di una ragazza che decide di andare a vivere per strada per sentirsi libera e viene soprannominata ‘La piccola venditrice di sorrisi’; poi so solo che compare un ragazzo…In copertina flessibile con le alette, prezzo di copertina 17.90€, pagato solo 3€. L’ultimo invece Tempest di Julie Cross, mi ha attirato subito per il semplice fatto che parla di viaggi nel tempo;l’unico altro libro che ho letto sull’argomento è stato la trilogia delle gemme di Kerstin Gier.  Ho scoperto che è il primo di una duologia, non so ancora come recuperare il secondo; prezzo di copertina 9.90€e anche questo l’ho pagato 3€.

Spero di tornarci il prima possibile, c’erano anche bancarelle di libri a un euro, ma non mi sono avvicina perchè avevo già finito il mio budget, sarà per la prossima.

Avete letto qualcuno di questi libri? Che ne pensate? Ho speso bene i miei soldi? Fatemelo sapere nei commenti!

 

Alla prossima,

Blue

 

 

5 cose che #6 – 5 canzoni del cuore

Buongiorno lettori sono tornata (con un giorno di ritardo) con il solito post del venerdi, sabato ormai, della rubrica 5 cose che. Come sempre chiunque volesse partecipare può ancora farlo, senza limite di tempo qui. Questa volta vi lascerò solo le canzoni senza una descrizione perchè non credo ce ne sia bisogno con la musica!

Continua a leggere